Kinder +Sport
Trofeo delle Regioni 2012 - KINDERIADI 2012 - 3/8 luglio
Tutte le news delle gare

III Gior.: LOMBARDIA - TOSCANA 3-0

LOMBARDIA - TOSCANA 3–0 (21-19; 21-13; 21-12)

 

TEOLO – Ha fatto più fatica del previsto, almeno per un terzo di gara, per rispettare il pronostico, ed ora la Lombardia dovrà difendersi dall'assalto di un avvelenato Piemonte. L'avvio di match sembra preludere ad un assolo del gruppo di Ranalletti, che però concede qualcosa nonostante il solito incisivissimo Gaggini, non trova risposte dal fondamentale del muro, e finisce col ringraziare l'ace di Cominetti per chiudere un 21-19 da cardiopalmo. Appena meno intenso il secondo set, perchè i lombardi prendono subito 4 lunghezze di vantaggio, quasi raddoppiate dal mortifero turno in battuta di Piccinelli per un +7 che Lucherini trasforma nel 21-13 di chiusura. Con un terzo parziale fatto di gestione, la Lombardia mette in ghiaccio il bottino pieno e un'ipoteca sulle semifinali: solo un ko per 3-0 col Piemonte regalerebbe la semifinale al team della Mole.

 

LOMBARDIA: Sbertoli 3, Mazza 7, Gaggini 13, Roncoroni 3, Lucherini 6, Piccinelli 7, Boffi (L), Cominetti 1, Geromin 2. Ne: Monesi, Plastina, Colella. All: Irene Ranalletti.

TOSCANA: Papini 2, Pasquetti 6, Benini 2, Crescini, Baronti 2, Caneschi 4, Fantauzzo (L), Bandinelli 1, Bini, Cantini 3, Casini 1. Ne: Della Volpe. All: Giuliano Lisi.

 

ARBITRI: Eustachio Papapietro di Matera e Diego Penzo di Vicenza.

 

MIGLIOR REALIZZATORE: Claudio Gaggini (13 punti).

 

Oreste Vacondio: La partita col Piemonte è importantissima. Loro devono fare 4 punti, a noi basta vincere un set per approdare in semifinale. Noi siamo nervosi, i ragazzi hanno paura di vincere; comunque la gara in cui eravamo obbligati a fare risultato pieno, con la Toscana, l'abbiamo vinta. Ora questo "obbligo" è in condivisione col Piemonte.
Per vedere l'intervista completa: Clicca qui

 

Ferdinando Della Volpe e Leonardo Fantauzzo: Finora è stata un'esperienza divertente, da cui usciamo rafforzati. Magari in Toscana non ci sono squadre di livello elitario, ma abbiamo lottato sempre dimostrando le nostre capacità. E adesso tifiamo per le nostre colleghe del team femminile, che domani si giocheranno la finale.
Per vedere l'intervista completa: Clicca qui