Kinder +Sport
Trofeo delle Regioni 2012 - KINDERIADI 2012 - 3/8 luglio
Tutte le news delle gare

III Gior. PIEMONTE - EMILIA ROMAGNA 2-1

PIEMONTE – EMILIA ROMAGNA 2–1 (21-16; 18-21; 21-16)

 

TEOLO – Chi vince va in semifinale; chi perde abbandona i sogni di trionfo. E' questa la premessa di Piemonte – Emilia Romagna, ultima e decisiva gara del girone C. La tensione c'è e si sente; a reggerla meglio è la formazione di Moglio, che nonostante un servizio assai falloso, fa proprio il primo set per 21-16 grazie a Fiorio e Schirò, ben armate da Olmo. L'effetto rivincita delle ragazze di Vallicelli scema sul break (7-3 da 0-3) di inizio secondo periodo; scema ma non muore, perchè ossigeno arriva dagli omaggi piemontesi, e così l'Emilia ricuce lo svantaggio fino a trasformarlo nel +3 che vale il 18-21 sinonimo di 1-1. Il pathos tocca livelli massimi nel terzo parziale: perchè il Piemonte esce dai blocchi a velocità tripla, sbanda paurosamente sulla forsennata rincorsa avversaria, e al cambio campo sono le ragazze di Vallicelli ad essere avanti di 1 grazie ad un muro strepitoso e ad una Martina Foresti funambolica. Si gioca coi nervi, col cuore e con la testa; e con un po' di quel "fattore c" che premia un Piemonte trascinato da Cristina Fiorio: 21-16 e semifinale contro la Toscana.

 

PIEMONTE: Olmo 3, Fiorio 14, Grotteria 6, Schirò 5, Antonione 5, Prelato 6, Morra (L), Gorgerino 2, Ivaldi, Cantini, Bocchino 2. Ne: Camperi. All: Massimo Moglio.

EMILIA ROMAGNA: Petrarca 2, Corsi 6, Quattrini 3, Muratori 4, Mazzotti 1, Foresti 8, Venturelli (L), Tesanovic 3, Macchetta 4, Malvicini, Boldrini. Ne: Altini. All: Elio Vallicelli.

 

ARBITRI: Maristella Tiziani di Varese e Andrea Baiocco di Macerata.

 

MIGLIOR REALIZZATORE: Cristina Fiorio (14 punti).

 

Charlotte Schirò: E' stata veramente emozionante, combattuta. Il secondo set ce lo siamo lasciate scappare, ma va bene così. Siamo cariche davvero: la mattina quando ci svegliamo c'è tanta ansia, poi entriamo in campo e ci carichiamo sempre più, insieme.
Per il video dell'intervista: Clicca qui

 

Elio Vallicelli: Per quanto ci riguarda siamo contenti perché abbiamo sempre progredito nel gioco. Eravamo partiti pensando di fare male, invece oggi abbiamo dimostrato di esserci. Il Piemonte è più forte fisicamente, e va bene così allora. Già oggi comunque festeggeremo la nostra esprienza.
Per il video dell'intervista: Clicca qui